img_7050

 

Sabato, 1 ottobre 2017

schermata-2017-09-08-alle-23-28-32Ore 9.00 INTRODUZIONE AI LAVORI
a cura della Prof.ssa Arcangela Michelina PETRACCA Direttore del Corso

LABORATORI

Ore 11.00 Condivisione esiti laboratorio Prof. F.C: Ceretti

Riflessioni emerse nei LABORATORI

Ore 11.30 Comunicazioni su aspetti normativi edidattici

Ore 12.00 Conclusioni e Prospettive

QUESTIONARIO VALUTAZIONE CORSO

CONCLUSIONE DEL CORSO

Corso Regionale IDR

Sabato, 30 settembre 2017

 Ore 9.00 RELAZIONE UN LINGUAGGIO PER LA FEDE DI OGGI  Intervento

Prof. Don Armando MATTEO

Ore 11.15 LABORATORI
LABORATORIO 3
Riflessioni emerse nei gruppi

Ore 15.00 LABORATORI
 

 

Allegati

Corso Regionale IDR
VENERDÌ’, 29 settembre  

 Saluti- Apertura dei lavori  Preghiera

S. E. Mons. Michele SECCIA, Vescovo di Teramo – Atri – Delegato IRC della CEAM

Intervento Prof.ssa Arcangela Michelina PETRACCA Direttore del Corso Presentazione del corso

 

 

Ore 9.15 RELAZIONE UN LINGUAGGIO PER LA SOCIETÀ DI OGGI Le virtù del digitale
Prof. Filippo Carlo CERETTI

Ore 11.30 LABORATORI
LABORATORIO 1
Riflessioni emerse nei gruppi

Ore 15.00 RELAZIONE UN LINGUAGGIO PER L’UOMO DI OGGI
Prof. Don Domenico BENEVENTI

Ore 17.15 LABORATORI
LABORATORIO 2
INFANZIA – PRIMARIA
SECONDARIA 1°- 2°
Riflessioni emerse nei gruppi

Allegati


Corso Regionale IDR

Corso di aggiornamento regionale della durata di tre giorni, per docenti di religione cattolica di ogni ordine e grado in servizio nella scuola statale su tutto il territorio regionale dal titolo ““I linguaggi dell’IRC – Parole e significati religiosi nello sviluppo umano e nel contesto socio- culturale odierno”, promosso dal Il Servizio Regionale IRC per l’Abruzzo della CEAM.

Nei tre giorni di formazione si intende promuovere processi innovativi attraverso la riflessione sul presente e soprattutto l’avvio di pratiche pedagogico-didattiche che sappiano recuperare e innovare,utilizzare e condividere la pluralità di linguaggi per la mediazione generativa dei contenuti della Religione Cattolica; riconoscere e dare importanza alle diverse fasi di sviluppo psicologico del bambino, preadolescente, adolescente, giovane; far spazio e valorizzare le domande di senso e gli interrogativi esistenziali, spesso impliciti o marginalizzati, legati alle diverse età degli alunni; cogliere le potenzialità delle diverse presenze ed esperienze socio-culturali e religiose nella scuola; proporre ed utilizzare al meglio i diversi approcci per un’ermeneutica dei significati in chiave educativa.Il Corso  offrirà un’alternanza di relazioni e momenti di laboratorio finalizzati alla lettura e alla comprensione dei fenomeni educativi e dei contesti entro cui essi prendono forma.

Allegati

Pagina 1 di 2812345Pagina successiva1020Pagina successivaUltima »